Cosa sono le smart card a microprocessore?

Cosa sono le smart card a microprocessore?

Le smart card a microprocessore (microprocessor smart card) sono dette anche "smart card intelligenti", perché non vengono utilizzate come semplici supporti di memoria o d'identificazione, ma hanno una capacità di calcolo paragonabile ad un computer. Sul microprocessore è installato un sistema operativo e un filesystem. Il sistema operativo fornisce varie funzionalità per leggere e scrivere i file nella memoria della smart card in maniera sicura e in base a privilegi d'accesso. Queste vengono anche chiamate smart card con protocollo T=0.

L'accesso alle smart card crittografiche è sicura e avviene tramite l'autenticazione dell'utente tramite il PIN (Personal Identification Number). Il numero di tentativi d'autenticazione tramite PIN è limitato e esaurito tale limite la smart card viene bloccata. Per sbloccare la smart card si ha a disosizione un altro numero di tentativi tramite il PUK (Personal User Key): esaurito tale limite la smart card diventa inutilizzabile (tecnicamente viene settato il "Dead Bit").

Alucni esempi di smart card a microprocessore sono le SIMM telefoniche, le chip card EMV (bancomat o carta di credito) e le Tessere Regionale dei Servizi.

Tra le smart card "intelligenti" più diffuse citiamo le SLE66CX322P, SICRYPT, ACOS, ASECRYPTO, GEMALTO, le Java Card e le FlashCOS TT80.