Perché il sensore delle impronte digitale si risclada molto?

Perché il sensore delle impronte digitale si risclada molto?

 

Normalmente il sensore dell'iGuard ha una temperatura di circa 30°C. Se si autenticano molte persone in fila, questo si riscalda, poiché ad ogni autenticazione l'iGuard consuma il massimo della potenza (sui 20W). La temperatura elevata può ridurre notevolmente la qualità del riconoscimento e il FRR aumenta. CONSIGLI: - Accertarsi che il coperchio metallico posteriore sia messo a terra. - Se il sensore si scalda troppo o molti utenti hanno difficoltà ad autenticarsi si consigli di aggiungere una ventola di raffredamento. Questa va installata dietro l'iGuard con il flusso d'aria rivolto verso l'esterno, oppure se l'iGuard è installato in un box, questo va ventilato. Se il supporto d'installazione non è adatto, consigliamo di acquistare l'IG-BOX che è predisposto per una ventola di raffredamento. Un sistema di ventilazione appropriato mantiene la temperatura del sensore bassa (<28°C) e aumenta la qualità del riconoscimento. ATTENZIONE: Se il sensore rimane molto caldo (più di 35°C, ovvero toccandolo scotta) anche "a riposo", ovvero negli ultimi minuti nessuno si è autenticato, significa che si sta bruciando. In questo caso consigliamo di contattarci immediatamente.